mappa-baloon-c-alla-secondaCosa significa per un animale comunicare?

Come è possibile studiare una forma di comunicazione così diversa?

Sono definitivamente superati gli strumenti del passato? Oppure è possibile un approccio integrato?

Quanto sono importanti le emozioni, i mediatori biochimici, come ad esempio neurotrasmettitori e ormoni?

Quanto la comunicazione è un processo cognitivo? Lo sai che ci sono sette sistemi atavici che condividiamo con gli altri mammiferi?

Quanto la nostra evoluzione e quella del cane si sono influenzate e in cosa differiscono?

C alla seconda offre un percorso guidato, aperto a tutti, con momenti teorici, esempi concreti e un laboratorio pratico pensati a seconda del peculiare stile di apprendimento tuo e del tuo cane. Partecipa, per immergerti, nelle più attuali tematiche che riguardano la comunicazione canina

Area Etologica/biologica/neurobiologica

Il cane è un animale affascinante sotto molti aspetti:

  • così distante in quanto canide, così vicino in virtù del lungo passato condiviso e per la sua attitudine a vivere in gruppo;
  • in questo mondo interconnesso siamo spinti a conoscere una grande varietà di tipologia di cani, che condividono, però, gran parte del pool genetico;
  • cani e umani condividono alcuni i meccanismi cerebrali condivisi con gli altri mammiferi, ma posseggono, anche un’alta specializzazione di alcuni tratti;
  • ogni soggetto è un isola a sè. La comunicazione del cane è ricca e variegata a seconda dell’individuo, la tipologia, se si rivolga alla sua rete relazionale o ad estranei.

Grazie a video, foto, la presentazione teorica e il laboratorio pratico mapperemo assieme a maestri umani e canini le principali scoperte contemporanee che hanno cambiato il modo di guardare il mondo.

Area didattico-umanistica

Il seminario mira ad implementare le conoscenze in ambito comunicativo:

  • muoversi e valorizzare dati oggettivi ed intuizioni;
  • imparare a modulare il registro comunicativo rispetto all’individuo (canino o umano) che abbiamo di fronte.

Un metro qualitativo permetterà,infatti, di approfondire

  • il concetto del cane come soggetto in divenire nel tempo e nello spazio;
  • di porre l’accento sul cane sia in modalità diacronica (età e precedenti esperienze o non esperienze);
  • di porre l’accento sulle dinamiche sociali e relazionali in atto in modalità sincronica (ruoli, punti di forza, strategie);
  • avere strumenti per riconoscere le varie tipologie di cani che spaziano dal free ranging dog al pet, dal cane di razza, al cane da villaggio.

Laboratorio esperienziale

La parte pratica si svolgerà secondo un’ottica laboratoriale incentrata sull’ambiente arricchito e la rete relazionale.

Osserveremo come si integrano e modulano i sistemi trattati nella parte teorica in un orizzonte pratico. Accanto a questo saranno messe in luce le modalità espressive dei singoli per tratti genetici, peculiarità specie specifiche e integrazione o meno in modalità umane e canine al di fuori del gruppo familiare.

Struttureremo delle sezione didattiche che evidenzieranno come l’ambito comunicativo possa essere arricchito grazie alla conoscenza del  singolo e l’ottimizzare la comunicazione con il suo gruppo sociale. Verranno offerte delle linee guida per arricchire strumenti relazionali ed esperienziali. L’obiettivo è quello di organizzare una mappa, nuove lenti per guardare il mondo ed, eventualmente, delle modalità operative per arricchire e implementare nella vita di tutti i giorni.

Materiale per l’auto-formazione

Dopo il seminario verrà inviata agli iscritti una mail con materiale per approfondire, bibliografia e delle domande aperte per continuare l’auto-formazione su temi che hanno suscitato maggior interesse. Il novanta per cento del materiale sarà reperibile tramite il servizio di prestito digitale MLOL e presso le biblioteche fisiche dell’area di pertinenza del seminario

Segui la pagina Facebook C alla Seconda

Area privata per gli organizzatori

 

Vuoi maggiori informazioni o accedere all’area privata organizzazione 

SCRIVI UNA MAIL

marina@dogpeople.it

Nessuna risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *