Mia dinnanzi ad una vacca e al suo piccolo, dopo un attimo di esitazione, mette in atto un repertorio di avvicinamento “scherzoso” fatto di movimenti circolare, posture morbide, testacoda, ritmo accelerato e sguardo e testa non diretti.

La mucca sembra apprezzare e, nonostante resti a vigilare, permette parzialmente l’incontro.

Con la newsletterPARTECIPA AI WEBINAR GRATUITI

Diventa uno dei nostri sarai sempre aggiornato su eventi, novità e potrai accedere a webinar a te dedicati